martedì 17 gennaio 2012

Torino-Venaria(La Mandria) e ritorno, quante auto scalmanate

Oggi ho fatto un giretto in pianura passando per svariate strade sterrate, essendo con un amico che voleva provare una bici da lui modificata per poter correre nelle gare ciclocross.

Dalla città ci siamo diretti verso Venaria passando per il parco Pellerina, il quartiere le Vallette, Savonera e finalmente Venaria, per finire nel parco La Mandria (alcune strade del parco sono chiuse per via del pericolo di caduta rami..).

Fin qua tutto bene, prendendo poi una stradina a doppio senso di marcia che da Druento (paese incontrato dopo essere usciti dal parco) si dirige a Pianezza, ecco che un'auto che voleva sorpassare il mio amico, incurante dell'auto che proveniva in senso opposto, non ha potuto fare altro che superarlo con una "bella" rasetta.
Probabilmente eravamo nel centro di Druento, quando un'automobilista allo stop, per evitare di aspettare il mio passaggio, ha preferito sgommare accelerando come un forsennato. Subito dopo, in una viuzza dove c'erano anche dei pedoni, eccone un altro genio del male andare velocissimo.
A Pianezza invece un'automobilista ha pensato bene di uscire dal posteggio proprio mentre stavamo per passare noi!

Una volta in città, mi ricordo di un'altro "genio" che ha svoltato dal centro del corso verso una via perpendicolare pur non avendone il diritto. Anche questo ai mille all'ora senza il minimo riguardo verso chi proveniva dalla sua destra. Guardava dritto verso il sole dell'avvenire?
Sotto casa, invece, ad un incrocio col semaforo fulminato, le auto non si fermavano mai. Un tamarro addirittura si credeva in un rally è anzichè accennare una frenata, ha accellerato clacsonando i pedoni che intrepidi facevano cenno di voler attraversare.

Ovviamente a tutta sta gente gli ho urlato contro. Se non gli si dice nulla, continueranno così credendendosi i più fighi a cui è permesso tutto! Bisogna farsi sentire!

Ho scritto, nel titolo del posto, "auto scalmanate", in realtà si tratta di qualche automobilista scalmanato, le auto in sè non sono un pericolo se tutti rispettassero basilari regole legate sia alla sicurezza che al rispetto del prossimo, però c'è anche da dire che certi motori invogliano a spingere sull'acceleratore..

Nessun commento:

Posta un commento