martedì 26 maggio 2015

POLIZIA RELIGIOSA IN PIAZZA CASTELLO (PARTE 2)


E così la nostra beneamata polizia torinese/italiana, dopo aver cacciato da piazza Castello il SOSIA di PAPA BERGOGLIO, ora ha pensato bene di fare lo stesso con un povero ragazzo torinese reo di aver avuto la bellissima idea di travestirsi da Gesù e di aver così indispettito/urtato la sensibilità (?) di alcuni fessacchiotti, ehm creduloni, ehm credenti che gironzolavano in centro in attesa di entrare nel duomo.. la sua colpa secondo la polizia? Quella di essere andato "contro il buon senso"

Peccato che per quello che ne sappiamo noi, il giovine "attore" non avrebbe inscenato alcunché di irrispettoso o volgare.

Da oggi, dunque, in quel di Torino (ma secondo i canoni della polizia italiana, oserei dire in tutta Italia) è VIETATO circolare liberamente se si è sosia di un papa o di Gesù di Nazareth.
Forse a breve la Polizia fermerà anche musulmani, induisti, atei, agnostici, oltreché valdesi, protestanti e testimoni di Geova, rei di insudiciare le cattoliche mattonelle poste nei pressi del duomo..

PS: polizia italiana con tanto di auto tedesca, parlapà!

Nessun commento:

Posta un commento