giovedì 29 settembre 2011

21: Giro nelle Langhe

Finalmente un bel giro rilassante nelle Langhe (mentre molti, in questa zona, lavorano da manovali ore e ore sotto il sole per raccogliere i grappoli d'uva, voi che amate il vino andate a ringraziarli)!

40 km partendo da Verduno, scendendo verso Roddi, salendo verso Ciocchini (senza toccarlo), discesa su Gallo per poi salire a Castiglione Falletto, Monforte, quindi scendere a Barolo e ritornare a Verduno passando per La Morra.

Ognuno può partire da dove più gli è congeniale, io sono partito da Verduno per motivi "logistici" e questo mio giro inizia subito con una discesa indimenticabile, infatti si scende in picchiata verso Roddi con a fianco una specie di burrone panoramico sulle vigne!
E' proprio vero che prima di partire bisogna controllare tutto, compresi i freni, anche se nell'ultimo giro fatto hanno funzionato alla perfezione, eheh


Prima di sfiorare Roddi (chi vuole può ovviamente entrare nel paese senza problemi), però, bisogna anche fare un pezzetto di salita, dopodichè la strada tornerà a scendere, ma lievemente, verso la SP3 che sconsiglio di percorrere (è tutta dritta e super trafficata anche da camion).
Dato che dobbiamo andare verso Ciocchini (che non si attraverserà, dato che la strada che porta lì è sterrata), a Sud di Roddi, si deve prendere una strada che sale sulle sommità di fronte a Roddi, più precisamente via Fontana che poi, quando scollina e diventa una discesa veloce, prende il nome di Località Rocca Bella (link Google Maps).
Anche qui, dopo la discesa molto veloce, si rideve pedalare in salita non appena la strada compie una curva a gomito, per poi ridiscendere verso un incrocio. A destra si va a Ciocchini (ma non c'è alcuna indicazione) e verso il ristorante il Vigneto (sembra un posto alquanto chic), a sinistra invece è la strada che fa per noi che ci porta alla
rotonda del Gallo (link G.Maps), superata la quale si prende la strada che a destra porta a Castiglione Falletto.
Dopo circa 1,5 km, in parte su strada non propriamente perfetta, si avrà sulla destra l'azienda Terre del Barolo (vendita di vini), mentre a sinistra la strada di spicco di questo giro, ovvero la salita verso Castiglione Falletto e Monforte d'Alba (via Alba Monforte, link G.Maps)!


La salita, per nulla ardua, è lunga 9,5km i quali vanno via senza accorgersene troppo se non in rari punti dove aumenta la pendenza. Mi preme segnalare la presenza di una fontana in quel di Castiglione Falletto, proprio lungo la strada percorsa, anche se getta acqua calda.
Anche qui il traffico è molto ma molto limitato, l'asfalto è ottimo e il panorama eccezionale, specialmente in questo periodo in cui ci sono diverse tonalità di verde e anche di giallo.
Giunti nei pressi di Monforte d'Alba (bandiera arancione TCI, anche se stanno costruendo tre obbrobriosi condomini), devo però segnalare un fatto negativo.
Non so se è sempre così, ma di fronte ad una villa ho trovato per strada un cagnone che, se in apparenza sembra docile, tutto da accarezzare, si dimostra di tutt'altro carattere appena gli si passa a fianco in bici, infatti ha cominciato ad abbiare all'impazzata facendomi compiere uno sprint alla Cipollini! Per fortuna dopo pochi metri ha smesso d'inseguirmi, forse perchè era già stanco, forse perchè aveva capito che non mi avrebbe mai raggiunto o forse perchè lì finiva il suo territorio.


Da Monforte si scende a Barolo (si svolta a destra, ma non ci si può sbagliare, dato che è segnalato. Link G.Maps), è una bellissima discesa di 6km, ma purtroppo questo tratto è già un po' più trafficato e può capitare di pedalare al fianco di qualche tir, sigh!
Fantastico il passaggio a Barolo con al proprio fianco il bellissimo castello e dietro un folto boschetto! Anche qui ottimo asfalto, tranne per poche centinaia di metri entrando nel comune di Barolo.
Le gioie però finiscono presto, infatti torna la salita per arrivare a La Morra.
Dopo pochi metri, terminato il paese di Barolo, si svolta a sinistra prendendo dei tornanti che ci fanno salire di quota. Questo tratto, di 1,2km, fa parte della famigerata SP3, ma qui non è più un rettilineo, a differenza del pezzo di cui ho parlato ad inizio post. All'incrocio successivo, si gira a destra per La Morra (link G.Maps) e in 6km circa di moderata fatica, ma per fortuna all'ombra (almeno nel tardo pomeriggio) si giunge nel colorato paese di La Morra. Giunti in prossimità della fine del paese, si svolta a sinistra per tornare a Verduno prendendo via Richieri (link G.Maps). Si scende fino ad una rotonda e si prende la terza uscita (direzione Nord-Ovest). In questa rotonda non ci sono chiare indicazioni per Verduno, ma viene naturale prendere la strada a sinistra poichè a destra c'è La Morra e dritto c'è un campo sportivo.
La discesa continua su un rettilineo e dopo poco c'è un bivio: bisogna prendere la strada a destra (ci sono le indicazioni ma queste sono oltre il punto di svolta, quindi tenetevelo a mente) per Verduno.

Da qui, per tornare a Verduno, è un gioco da ragazzi, basta andare dritto e alla successiva rotonda, svoltare a destra.

Info varie:
km: 40 ca.;
paesi toccati/attraversati: 7 --> Verduno, Roddi, Grinzane Cavour, Castiglione Falletto, Monforte d'Alba, Barolo, La Morra (e di nuovo Verduno of course)
altitudini paesi in mt slm: Verduno 380, Roddi 280, Grinzane Cavour 195, Castiglione Falletto 350, Monforte d'Alba 480, Barolo 300, La Morra 510.
dislivello positivo: 595mt
fontane:
1 a Castiglione Falletto (probabili altre presenze nel belvedere di Verduno);
punti d'interesse: belvedere di Verduno, castello di Roddi, campagna tra Roddi e Verduno, castello di Castiglione Falletto, Monforte e Barolo, centro di La Morra.

Nessun commento:

Posta un commento