sabato 21 luglio 2012

Codacons contro Torino (e altre città)

Il Codacons si sta preparando a richiedere risarcimenti per 2.000 euro a cittadino (ovviamente solo per quelli che presenteranno la richiesta) a tutti quei comuni italiani, e sono molti, in cui le emissioni di Pm10 superano la quantità massima prevista dalla legge comunitaria, cioè europea, per più di 35 giorni l'anno.

Torino è il caso più eclatante: emissioni fuorilegge per 135 giorni nel 2011!

Gli amministratori, i politici cioè, si difendono parlando di motivi legati alle condizioni climatiche sfavorevoli. In parte hanno ragione, ma se non si può fare nulla per far piovere (non è vero, ma è un discorso complesso che non mi compete), perchè si continua a favorire l'ingresso di automobili in città?
Nelle periferie non ci sono posteggi per i pendolari. A Torino Sud ci sono quelli di Mirafiori dinnanzi alla Fiat, ma in parte sono occupati, giustamente, dai dipendenti della fabbrica, mentre i restanti sono a pagamento.
A Torino Nord non mi risulta esserci qualcosa di simile, se non i posteggi dei supermercati come Auchan dalle parti di corso Giulio Cesare, eheh
Le auto fanno il loro ingresso in città provenienti da statali, tangenziali e autostrade e compiono km e km per raggiungere il centro o altre zone di Torino, perchè sanno che troveranno tanti bei posteggi sotterranei pronti ad ospitarli. In centro ne son stati ultimati diversi. Questo è un invito ad usare l'auto!
Le domeniche ecologiche, inutile dirlo, servono a nulla, dato che di domenica il traffico anche senza divieti è pari a zero.

Se siete dei bravi cittadini che usano poco i mezzi a motore, specie se privati, potete inviare un sms al numero 8958959949 (costo: 6 euro) per poi ricevere un codice da usare nel sito Termilcons, attraverso il quale sarà possibile stampare dei moduli da inviare via posta in formato cartaceo.
Scadenza: 31 luglio 2012

Nessun commento:

Posta un commento