lunedì 28 maggio 2012

Pedala pedala che ti fa bene!

Leggete leggete!!!

"Se vado in bici in città nell'ora di traffico lo smog può fare male?
Nel traffico cittadino chi va in bici respira almeno due volte meno smog rispetto a chi sceglie la macchina o i mezzi, a patto che sfrutti al meglio le ciclabili, i parchi e magari anche dei tratti di marciapiede. Lo ha calcolato un dettagliato studio condotto dalla rete di sorveglianza della qualità dell'aria dell'Ile de France (Airparif), Francia. Utilizzando una bicicletta equipaggiata con una presa d'aria all'altezza del naso del ciclista e apparecchiature per misurare l'ossido di azoto e le polveri sottili, si è scoperto che esattamente come evitano l'ingorgo - spostandosi su aree vietate alle auto, dalle corsie preferenziali di autobus e taxi, ai marciapiedi — i ciclisti evitano anche di respirare le concentrazioni più elevate di smog. Cosa che chi sta in macchina o in autobus non può fare, anzi. Negli abitacoli gli inquinanti si "attaccano" ai tessuti e alle sedie, e restano a lungo. Tra gli altri vantaggi di essere ciclisti, c'è n'è poi tutta una serie legata ai vantaggi dell'attività fisica.


Andare in bicicletta pregiudica la fertilità o la funzione sessuale negli uomini?
Edoardo Pescatori, specializzato nel settore delle disfunzioni sessuali maschili all'Università di Boston, direttore scientifico del Giornale Italiano di Medicina Sessuale e Riproduttiva della Società Italiana di Andrologia: "Non c'è nessuna relazione tra uso della bicicletta e disfunzioni sessuali o legate alla fertilità. Anzi, la bicicletta garantisce un buon esercizio cardiovascolare che è indicato per migliorare la fertilità e la funzione sessuale. Possono insorgere problemi per gli atleti e gli appassionati di mountain bike. Ma viaggiare in bici in posizione ben eretta (quindi senza sbilanciarsi in avanti come avviene per le bici da montagna) e usando un sellino comodo, cioè non troppo stretto, fa solo bene.

Andare in bici può far male alla schiena?
Piero Benelli, medico dello sport e docente alla Facoltà di scienze motorie dell'Università di Urbino: "Anche chi soffre di lombalgia può tranquillamente andare in bici evitando percorsi accidentati o salite tropo ripide. Per chi non ha problemi con la schiena ci sono rischi a lungo termine solo se si viaggia nella posizione sbagliata. E' necessario regolare il sedile in modo che il busto non sia piegato in avanti e che le gambe non si pieghino troppo per pedalare, ma eseguano facilmente il movimento rotatorio"."

Fonte: Yahoo

Nessun commento:

Posta un commento