domenica 24 luglio 2011

17: Sassi-Superga

La salita più famosa e fra le più toste della collina è senza ombra di dubbio quella che collega direttamente Torino a Superga, una sorta di direttissima ma..ripidissima, almeno in certi punti dove sembrerebbe toccare la pendenza del 18%! Quella media si assesta invece sui 9..

Ieri l'ho fatta in salita e, dopo aver sofferto per 3km (il primo è filato liscio anche se ripido, poi sono calato data la fatica), all'ultimo km (5km è la lunghezza della salita) sono riuscito a risollevarmi e a scattare fino alla cima, ovvero fino alla basilica di Superga.
Consiglio ai principianti di salirci (solo) se anteriormente montano una "tripla" col 30.


Per chi volesse affrontarla in discesa, oltre al consiglio di controllare i freni, posso dare l'informazione che le due frane presenti pochi mesi fa non ci sono più e in alcuni brevi tratti c'è dell'asfalto nuovo. Per chi non la conoscesse, posso invece dire che è composta principalmente da 4 rettilinei (uno forse è un semi-rettilineo) e fra questi vi sono molte curve larghe e tornanti, il tutto condito come già avrete capito da tratti molto ripidi e, purtroppo, anche da svariate auto (anche questa strada è trafficata quanto Corso Chieri, ma questa principalmente durante i giorni festivi, l'altra in quelli feriali).

Io questa volta, invece, per scendere a Torino ho preso la Strada dei Colli (la cosidetta Panoramica) perchè più la faccio più mi diverto: è una discesa con una pendenza non pronunciata, con diverse curve a gomito e altri tratti curvilinei che anzichè renderla nervosa, ne fanno una strada libidinosa (per questo è da decenni vietata al transito delle moto..) dove si può pedalare per prendere maggiore velocità senza smulinare (ovvio che dipende anche dai rapporti che uno ha!).
Discesa per corso Chieri, pasasndo quindi da Reaglie e..l'unica peccata di questa strada sono gli innumerevoli tombini. Attenzione verso la fine ad un tombino che intorno a delle buche notevoli! Tutti i tombini li trovate verso il centro della corsia, quindi se non ci sono molte auto sapete da che parte stare!

Nessun commento:

Posta un commento