domenica 16 novembre 2014

Turin MARATHON: grandi discussioni

Innanzitutto, mi preme evidenziare e plaudire lo scatto del vincitore della Turin Marathon 2014 che, nonostante una contrattura comparsa a poche decine di metri dal traguardo, è riuscito con una grande forza d'animo, a dare tutto quello che aveva perché aveva fame di vincire ed è riuscito con un vero e proprio sprint (al 42° km!!!) a staccare il rivela e connazionale (entrambi del Kenya).
Fantastico!
Il vincitore, Samuel Rutto (in piemontese Samuel Rut) ha impiegato 2 ore, 10 minuti e 0 secondi! Ma il record internazionale è di Dennis Kipruto Kimetto, il quale quest'anno ha concluso la Maratona di Berlino in 2 ore, 2 minuti e 57 secondi!

Veniamo a noi, invece, a quello che ho visto e sentito con i miei occhi e le mie orecchie:
una signora anziana (che Paolo Villaggio definirebbe una vecchiaccia maledetta ahah) alla fermata del tram, era arrabbiata perché questo non passava e ce l'aveva con la gara perché la domenica, dopo una settimana di impegni (ma quali? mah!) uno, cioè lei, non poteva andare al teatro o al cinema (al mattino? mah!).
Ma merda, per una volta all'anno che c'è la MARATONA, ovvero un evento internazionale o perlomeno nazionale, e soprattutto STORICO, c'è gente che deve rompere le palle, come quegli automobilisti ignari della manifestazione intenti a clacsonare?
MA LA GENTE A TORINO E IN ITALIA SA SOLO LAMENTARSI???????????????

Detto ciò, QUI trovate la classifica COMPLETA della TURIN MARATHON 2014!

2 commenti:

  1. > MA LA GENTE A TORINO E IN ITALIA SA SOLO LAMENTARSI???????????????

    Sì. Ma è un sintomo di profonda ignoranza. Abbiamo un livelli di analfabetismo e semianalfabetismo enorme rispetto agli altri paese sviluppati e questo (e altri) sono i risultati.

    Una persona abituata a usare la testa avrebbe pensato tante cose, ad esempio che non è il centro del mondo , che bisogna saper convivere, magari partecipare non correndo ma camminando alla gara (si può fare), o male che vada come hai detto tu c'è una sola volta l'anno.

    Ma questi pensieri appunto necessitano di cervello abituato a leggere, studiare, capire il mondo e se stessi, cose che un analfabeta o un semianalfabeta NON fa.

    Amen.

    RispondiElimina
  2. Ciao, innanzitutto grazie per il commento!
    Non penso che qualche ora di strade chiuse (mica tutte!) possa creare un disagio. Perché le persone che si lamentano non dovevano mica andare in ospedale, dovevano soltanto andare in giro. Come se questa manifestazione (come tutte del resto) non fosse stata ben pubblicizzata in anticipo!
    Tutto a pensare al proprio ombelico!

    RispondiElimina