mercoledì 29 ottobre 2014

Il Tour dei Truc di Rivalta di Torino (MTB XC e Trail Running)

COLLINA DI RIVALTA

Ieri pomeriggio, col mio fido e amato cane Henry, mi sono recato nella boscosa et oscura COLLINA MORENICA DI RIVALTA DI TORINO per fare il "TOUR DEI TRUC", cioè il giro delle piccole sommità lì presenti, che sono: Truc Monsagnasco, Truc Castellazzo e Truc Bandiera (qui la mappa coi sentieri).


Nell'estate 2013 ero salito soltanto al primo Truc, passando a Nord e poi a Ovest del Villaggio Aurora, questa volta invece sono partito da via Bussoleno alla cui fine c'è proprio un bella sterrata di campagna che parte e che porta o al Monsagnasco o, svoltando dopo poco a SX, al Castellazzo (ma attenzione, non c'è alcun castello!!).

Sono rimasto deluso da due cose: i sentieri sono belli, a volte in terra battuta altre con sassi smossi, a volte stretti (singletrack), con un po' di dislivello, quindi è molto piacevole frequentarli, però queste sommità non offrono alcun panorama e inoltre non ho trovato il sentiero parallelo a "Strada comunale Rivalta-Villarbasse" (in questa mappa la riconoscete dal colore bianco).. avrei potuto cercarlo al ritorno (è quello in blu che va verso frazione Roncaglia) ma ormai si stava facendo una certa ora oltreché un certo fresco :)

I tratti che preferisco sono i sentieri in zona Monsagnasco e Bandiera (ma non ho fatto il giro del Bosco Bandiera) e la discesona subito dopo il Truc Castellazzo, che in salita in bici diventa impossibile!

Solo in un breve tratto, salendo verso il Truc Bandiera, mi sono imbattuto in alcuni rovi, ma davvero pochi. Non avevo cesoie, così li ho semplicemente schiacciati con le scarpe o spinti in là con dei tronchi e, a proposito di tronchi, ho tolto dal sentiero quelli che possono dare più fastidio, specie ora che con le foglie non sono molto visibili e che per questo possono diventare pericolosi.

Pur non essendo un'area vasta o con chissà quali meraviglie, dà comunque l'idea di aver trovato un angolo di paradiso, specie nei giorni cosidetti feriali quando si è quasi sicuri di non incappare in schifosi mezzi a motore, se non ovviamente nella strada comunale, ma anche questa poco frequentata perché sterrata.

Nessun commento:

Posta un commento