sabato 4 giugno 2011

15: news dalla collina


Oggi ho fatto un bel giro di circa 60km nella collina torinese toccando il Colle della Maddalena (salita molto dura da Cavoretto comprendente il tratto al 14% di strada Tetti Gariglio), l'Eremo di Pecetto T.se, Pino T.se, panoramica, Superga, Valle Ceppi, Chieri, Pecetto T.se, Revigliasco, Moncalieri e Torino.

Questo post lo apro essenzialmente per portare alla conoscenza dei vari ciclisti che oggi non si sono avventurati della presenza di un sacco d'acqua lungo le strade che può creare pericoli in discesa. Principalmente questo "dissesto idrografico" è presente da sotto il colle della Maddalena, da quando inizia la salita che parte al bivio con Strada della Maddalena (proveniente da Revigliasco) e l'Eremo.
Non finisce qui, infatti la strada che dalla rotonda dell'Eremo va a Pino T.se è chiusa (e probabilmente lo sarà ancora per qualche giorno), quindi per andare verso la strada Panoramica si è costretti a scendere verso Pecetto, prendendo poi la prima stradina a sinistra che si incontra nella prima curva a gomito che si incontra (attenzione, è molto pericolosa). La via si chiama Strada Rio Martello.

Ovviamente ci sono anche note positive: posso consigliare a tutti di scendere da Valle Ceppi a Chieri prendendo la strada sita proprio prima della salita che porta verso Tetti Miglioretti, ovvero via Tepice. E' una discesa molto soffice, immersa nel verde e per nulla trafficata. Unendola alla prima e seconda parte di discesa da Superga, ovvero via Superga (da Superga a Baldissero, ma in questo giro si gira a destra alla prima deviazione possibile) e Strada Pino Torinese (che da via Superga scende a Valle Ceppi e prosegue in via Valle Miglioretti).



2 commenti:

  1. Grazie per il commento lasciato sul mio blog e complimento per questo spazio :-)

    RispondiElimina
  2. eheh grazie a te

    Daniele

    RispondiElimina