sabato 21 maggio 2011

La bambina che sorrideva ai ciclisti


Purtroppo, pur pedalando quotidianamente, non ho nuovi percorsi da recensire/proporre e via dicendo, ma una bella notizia che non può che darmi/vi una spinta in più, specialmente dopo il brutto incidente (per fortuna senza conseguente) che m'è capitato il 15 aprile..

Oggi tornando a casa e passando per la città, mi fermo ad un semaforo rosso (eeeh che bravo?) e vedendo che il verde non arrivava ho pensato bene di bere (ebbè, dopo una giornata di duro lavoro è il minimo, ma era acqua..) e cosa vedo di fianco?
Un'auto con una bambina un po' annoiata nei sedili posteriori. Evidentemente il mio gesto di sollevare la borraccia l'ha portata ad alzare lo sguardo per capire cosa avesse osato porsi fra lei ed il sole.
In quell'istante lei s'è girata, m'ha guardato e ha iniziato a sorridere.
E' stato veramente emozionante, anche perchè sono solito vedere gente annoiata o incazzata e un sorriso, ad un ciclista, quasi come fosse un raro animale bizzarro e da proteggere, è stato qualcosa che non mi aspettavo, quindi di speciale.

Io penso che lei, questa bambina, voglia usare più spesso la bici, soprattutto dopo aver visto il mio sprint al verde, e non solo la domenica ai giardinetti!
La bicicletta, di qualunque tipo, è il mezzo necessario per modificare se non cambiare radicalmente la qualità della vita nelle città e questo simpatico fatto odierno lo dimostra!

Nessun commento:

Posta un commento