domenica 6 marzo 2011

10: aggiornamento n.9


La scorsa settimana ho fatto la recensione del giro
Torino-Pino T.se-Valle Ceppi-Superga-Rivodora-San Mauro-Torino (36,5 km), menzionando, dopo Valle Ceppi, un bivio: a sinistra per Superga, a destra per Baldissero T.se

Ieri ho rifatto in parte il giro prendendo, in questo bivio, la strada a destra che (apparentemente) scende verso Baldissero T.se e che prende il nome di Strada Valle Ceppi (link).

Come potete vedere a Tetti Chiapasso c'è una biforcazione. In questo giro si prende la strada che scende a sinistra.

Pro: strada per nulla trafficata, con inizialmente una bella discesina.
Se la strada recensita nel giro precedente saliva subito in modo alquanto importante, per poi proseguire con un sali e scendi, qui si scende subito, ma per poco, e poi si sale senza più fermarsi, cosa che può essere ritenuta migliore, perchè ci si concentra di più e non ci si illude di poter godersi soltanto più la discesa.

Contro: strada stretta e, almeno d'inverno, sporca di ghiaietta. Dopo la discesa, inizia una salita abbastanza ripida per raggiungere la rotonda che porta a Baldissero (destra) o verso Superga (dritto).
Ovviamente essendo nel comune di Baldissero non si possono non incontrare dei cantieri atti alla costruzione di, pensate un po' che fantasia, due nuove ville.
Il secondo tratto di strada, ovvero via Superga, è più largo, ma alquanto trafficato e passando affianco a numerose case, si sale, almeno questo è il mio parere, con più grinta per uscire da questo paesaggio urbano.

Dalla rotonda di Baldissero sono 4,6 km a Superga.
Volendo invece prendere la strada panoramica di Superga (via dei Colli) per scendere da Pino T.se, i km, per prendere la deviazione, sono esattamente 2, che diventano 3 per completare la salita (link).
Dopo il primo km, sulla destra, il paesaggio si apre mostrandoci i boschi sopra Rivodora, ma non ci si deve far trarre in inganno, infatti da qui la strada aumenta la sua pendenza fino a quando incrocia la deviazione a destra per Strada Rivodora (link). Gli ultimi 400 mt prima della deviazione utile a questo giro, sono in leggera discesa.

Raggiunto l'agriturismo Ai Guiet, si gira a sinistra prendendo la strada che sale sulla destra. A sinistra invece c'è la strada che arriva da Valle Ceppi (V.C.-Tetti Barbasso-Tetti Chiapasso).
Da qui inizia l'ultimo km di salita e anche in questo caso la salita non scema. La strada, a differenza dell'ultimo tratto percorso, non è affatto trafficata, passerà un auto ogni mezz'ora, ma il fondo è abbastanza brutto e nell'ultimo tratto, ci sono buche che d'inverno sono piene d'acqua. Se ha nevicato, l'acqua scenderà veloce sulla destra a bordo del bosco.

Finita questa salita, ora è quasi tutta discesa sulla "panoramica" (quasi, perchè poco oltre la metà di questa strada c'è quasi 1km di salita, subito dopo un bel rettlineo in discesa - link -).
Strada larga, poco trafficata, presenza di altri ciclisti e di mountain biker e per la nostra gioia, zero motociclisti.

Nessun commento:

Posta un commento